dal 15 al 30 Novembre
BRAGA – VISEU - FATIMA  
“Together  4  Peace”

Con un volo San Paolo - Oporto siamo atterrati in Portogallo: dal clima tropicale all'autunno avanzato...
Progetti “Together4Peace” in 3 città, Braga – Viseu – Fatima
, con un coinvolgimento totale di:

  • Scuole/Istituti superiori  n° 8
  • Professori n° 21
  • Studenti nei workshop n° 410
  • Pubblico raggiunto n° 5400 persone
  • Organizzazioni coinvolte n° 12
  • TV e Stampa a livello regionale e nazionale


Fulcro dell'organizzazione dei 3 singoli progetti erano i Direttori di Istituti Superiori che, in rete con il Municipio, la diocesi e altre organizzazioni  e associazioni fra cui alcune persone del Movimento dei Focolari inserite nel mondo della scuola, davano vita a un vortice di intenti comuni mirati al bene delle nuove generazioni. L'arrivo del Gen Rosso era visto, oltre che come il punto di aggregazione comune anche come spinta 'aperta' che, attraverso il coinvolgimento di giovani di varie scuole e gli spettacoli finali rivolti a tutta la città, rendeva visibile la sinergia creata.

 

Gen Rosso 'con' i giovani 'per' tutta la città: ai molteplici workshop di scenografia, hip-hop, teatro, canto, musica strumentale, documentazione ecc. molti studenti vi  hanno partecipato per un totale di 410 giovani raggiungendo negli spettacoli un pubblico di oltre 5400 persone.

Ampio è stato il sostegno della Stampa e TV e molto interessante è stata la combinazione di lavoro fra gli studenti stessi che, provenienti da scuole diverse, hanno visto crollare barriere e dar vita a nuove amicizie.

  • Alla fine dello spettacolo, i primi a venirci incontro per condividere la loro gioia, oltre agli studenti, erano in genere alcuni genitori dei ragazzi e i loro professori e professoresse: volevano farci partecipi della loro sorpresa e commozione al vedere, dalle nuove generazioni, un risultato così inatteso quanto forte ed emozionante.
  • “I nostri studenti sembravano altre persone da come siamo soliti incontrarli: motivatissimi e sprizzanti ottimismo e una gioia mai vista sui loro volti, ma lo capisco bene perché anche io mi sento cambiata dentro” – era uno dei commenti di una psicologa, raccolto appena finito lo show.
  • Una ragazza di un gruppo di 7 persone provenienti da un Istituto di assistenza e accolti con grande disponibilità dai partecipanti ai workshop al lavoro insieme: “E' stata un'esperienza unica, meravigliosa. Sono stata molto contenta di essere stata invitata, io una persona con deficienza mentale, noi con i nostri problemi: un'esperienza tutta nuova e vorrei ringraziare tutti voi!”.
  • “Sono affascinata, non ho parole!” ci dice una professoressa”. “Alcuni tra gli studenti, con i caratteri più difficili da cui non mi aspettavo assolutamente niente, mi hanno commossa per l'impegno mostrato, per come si sono donati sul palco; mi hanno letteralmente stupita..., vedevo un cambiamento 'palpabile' anche in me 'palpabile, non ho altre parole: un fatto evidente agli occhi di tutti!”
  • Un operatore scolastico: “Sono venuto per svolgere il mio compito, ma mi sono subito imbattuto in persone diverse..., non solo per la loro competenza artistica, ma anche con una forma di relazionarsi molto diversa dal solito, una cosa non programmata nella mia vita...: “uno per l'altro” ed è stato così! E Dio ci ha fatto felici! Questa esperienza nessuno la potrà mai dimenticare, io certamente no!”.
  • Una ragazza: non pensavo affatto a una cosa del genere! Ho imparato moltissimo e soprattutto sono felicissima dell'esperienza fatta, molto di più che un semplice lavoro di gruppo. 

 


In quei contesti, ci sono stati anche fatti semplici di perdono e riconciliazione, di nuove amicizie, di indirizzo didattico e pedagogico orientato maggiormente verso la persona che verso l'istituzione e i suoi programmi e per una maggior condivisione fra professori e studenti e tra gli studenti stessi e anche fra genitori e figli.

Al termine dei progetti veniva rilasciato anche un 'Attestato' a ciascuno studente, ai docenti e alla Scuola stessa.

Il tour è stato accompagnato anche dalla collaborazione con  il progetto 'Living Peace',
una formula molto adatta per proseguire il cammino del Gen Rosso nei vari progetti
dove lo spirito di lavoro fra tutti è all'insegna di “uno per l'altro”
con risultati evidenti e slancio e gioia nell'agire quotidiano.
 

 


(tutte le foto nella sezione MEDIA del sito)

Iscriviti alla nostra Newsletter
Please wait

Questo sito usa i cookie per garantire una migliore qualità del servizio agli utenti. Continuando la navigazione, si considera implicitamente accettato il loro utilizzo.