Discography

 

Titolo: Concerto per la pace

Anno: 1988  (live)

Supporto: 2x MC

Casa editrice: Città nuova

 

1_01 La nostra chance

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

 

La nostra chance

 

Dover vivere in un'isola
difendendoti dietro maschere.
Dover vivere di malinconia
rifiutandoti di combattere.
Dover vivere senza fantasia,
con la voglia di volare via.

Dietro i margini dell'oscurità
i segnali tuoi salgono più su.
Dietro i margini,
oltre i limiti un segnale arriva.
E ti accorgi che
altri come te non si arrendono.
Un'idea di pace ti conquisterà.

E' la mia sola chance,
è la tua sola chance.
E' la pace la nostra sola chance.

Poter vivere come uomini
che si guardano senza maschere.
Poter vivere dentro la realtà
che si illumina del tuo essere.
Poter vivere per la libertà,
per sperare ancora.

E ti accorgi che
sta cambiando ormai:
sopra tutto c'è
questa idea di pace che dilagherà.

E' la mia sola chance …

 

1_02 Arrivare là

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: B. Enderle

Arrivare là

Quanta strada ancora per arrivare là
quanto tempo ancora per afferrare la realtà
quante valli ancora e poi arrivare là
quante notti ancora e poi intervenire sulla realtà
quanto pianto amaro per arrivare là
quante albe chiare per arrivare dove il sole c’è.

Leggere negli avvenimenti un senso
leggere che la pace la faremo.

Che tempeste affronterò per arrivare là
che partita giocherò per cambiare la realtà
che deserti varcherò per arrivare là
che montagne scalerò per arrivare dove il sole c’è.

Leggere negli avvenimenti un senso
leggere che un mondo unito avremo.

Leggere e poi leggere pace

Leggere negli avvenimenti un senso
leggere che la pace ci farà.

Uomini come noi credono nella pace.
Uomini come noi vivono par la pace.

 

1_03 Metropolitana

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: B. Enderle

Metropolitana

Non riesco a vedere il chiarore
dell’alba la note mi vive
nei meandri formiche a milioni
intese si muovono.
Luci fredde luci al neon
dipingono un a scena blu
a volte mi chiedo
se mai un giorno salirò su.

La vita è una corsa senza meta
qualcuno mi insegue.
Sulle scale che salgono lente
formiche respirano.
Che cos’ho oltre lo stress
che mi faccia compagnia
vuoto e sperduto
galleggio in un’arida via.

Fragile volti senza domani
davanti ai miei occhi coperti di ghiaccio.
Un cuore d’acciaio comanda la mente
la macchina umana è dentro di noi.

La notte che soffoca dentro il dolore
invade le strade.
Nelle grandi metropoli
uomini incerti camminano.
Robot di sangue ormai
vestiti di normalità
spremono le ultime gocce della città.

Un grido assurdo scintilla nel buio
la notte si ferma si volta a guardare
davanti ai miei passi l’asfalto si crepa
c’è un seme che spunta un fiore nasce già.

1_04 Videomania

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: G.P. Balduzzi - B. Enderle

Videomania

Pensieri che non ho
persi nell’oblio
figure di città
nuotano dentro un diplay
dormono chiuse in un talk-show
frizzano elettriche in un clip.
Uno che mi parli
uno che sia vivo
uno che mi ascolti
ancora non c’è.

Videomania
guidato da un raggio invisibile
Videomania
legato ad un filo impossibile.
Poi che cosa farò?
Quando mai ne uscirò libero?

Nascosto dentro un chip
mente da robot
più non mi scalderò
macchina fredda che ormai
non fa sperare
non fa più vedere il sole sopra noi.
Cerco un po’ di vita
cerco un movimento
cerco un po’ di luce
la luce per me.

Videomania

 

1_05 Liberati saremo

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Liberati saremo

Liberati saremo!
Liberati saremo!
Liberati dalla nuova schiavitù del 2000:
ritmo produttivo
ripetizioni meccaniche.
Liberati dallo sfruttamento dei popoli
dalla società alienante.

Liberati saremo!
Liberati saremo se
liberati saremo se
nascerà in ognuno la coscienza
della solidarietà
che può aprire dentro noi
una dimensione umanità.
Uomini che avranno
una visione planetaria
troveranno le risposte
ai problemi della terra.

Solo così
vedremo cieli nuovi e terre nuove,
solo così
lavoreremo in un mondo di pace,
un mondo di pace.
Solo così
tutto sarà di tutti,
solo così
lavoreremo in un mondo di libertà,
di libertà.

Liberati dalla nuova schiavitù del denaro:
spreco dei più ricchi
umiliazione dei poveri.
Liberati dalla piovra a mille tentacoli
che non lascia neanche le briciole.

Liberati saremo!
Liberati saremo se
liberati saremo se
se noi apriremo
nuove porte alla nostra civiltà,
se la ricchezza della terra
ad ognuno arriverà.
L’uomo troverà
la dignità della sua vita.
Saremo il nuovo popolo
che abita la terra.

Solo così

 

1_06 Pianto sulla violenza

Musica:

 

Pianto sulla violenza

 

1_07 Tu cosa fai?

Testo: V. Ciprì
Musica: G.P. Balduzzi - B. Enderle

Tu cosa fai?

E tu cosa fai?
Tu cosa fai
quando la morte, con un sibilo
si ferma a due passi da te?
Tu cosa fai?
Tu cosa fai?
Non provi proprio niente
quando pensi che in un attimo può
scomparire la nostra terra
distrutta da una follia?
Tu cosa fai?

E tu dove andrai?
Tu dove andrai
quando la livida nube avrà ingiallito
tutta l’erba che c’è?
Tu dove andrai?
Tu dove andrai?
prova a guardare ancora
i prati verdi e il cielo azzurro
che protegge la nostra terra.
Se non sarà più casa tua,
tu dove andrai?

Figlio dell’umanità
se la vita continuerà
dipenderà da te.
Figlio dell’umanità,
la tua parola vale,
la tua vita vale!

Uomo della pace
puoi essere, se vuoi.
Uomo della pace
devi essere, lo puoi.
Uomo della pace
puoi essere, se vuoi.
Uomo della pace
sai essere, se tu lo vuoi.

E tu non lo sai?
Tu non lo sai
che non esiste fra milioni di galassie
un’altra umanità?
Tu non lo sai?
Tu non lo sai
che questo atomo di cielo
racchiude in cuore l’immensità?
Il mondo di domani
ancora sarà terra tua,
sarà terra tua.

Figlio dell’umanità


Uomo della pace

 

1_08 Olocausto della libertà

Testo: V. Ciprì
Musica: G.P. Balduzzi - B. Enderle

Olocausto della libertà

Apartheid: segno di una follia.
Apartheid: una lenta agonia.
Apartheid: quando finirà l’olocausto della libertà?

John camminava da solo
fra le baracche deserte
a piedi le strade son lunghe per chi
non può entrare negli autobus.
Qualcosa di strano nell’aria
come una tensione di guerra.
Poi d’improvviso qualcuno lo chiama
ma è già circondato: la vittima è lui!

Ma John non prova vergogna
per la sua pelle diversa,
mentre volano sassi e offese per lui
dalla rabbia bianca della città.
Una legge antica e crudele
lo costringe a subire in silenzio.
Picchiato a sangue come cane randagio
si sente morire: nessuno ha pietà!

Apartheid …

Ferito dentro e di fuori
John fa ritorno alla casa
raggiunge in fretta la stanza perché
nessuno deve soffrire per lui.
Reprime il dolore nel cuore
perché non vuole più odiare.
Sa che la catena di questa oppressione
con la non-violenza si spezzerà.

Apartheid …

John, quanti ne conosciamo
anche nel nostro quartiere
di gente che soffre in silenzio
e che sta emarginata come sei tu!
Venuti da altre nazioni,
emigrati, zingari o anziani
mal sopportati, costretti a subire
la segregazione anche fra noi.

Apartheid …

 

1_09 Nature is our home

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Nature is our home

Waking up one morning with the rays of the sun
Breaking through teh clouds of my sleep
And the chirping of teh birds in song
Saying it’s another day, what a great new day,
It’s another day, a special day.

And suddenly the world all around me
Just seems so beautiful,
Light and dark in harmony,
Creation’s masterpice, what a matchless sight
With its breathtaking laws, agift for me.

Every beat of my heart wants to cry out loud:
Treat it tenderly!
Got to stand up for nature’s integrity
‘cause I am part of it!
Mountains, rivers, seas, - with every beauty,
Every beast;
Nature is my home, it’s my own home.

If I could only fly in teh vast blue sky
Peering through an eagle’s eye
Spying forms of vivid life,
Creation’s masterpice, what a matchless sight
With its breathtaking laws, this splendid earth.

Land and ocean I see linked in cycles of growth,
What a mystery!
Teeming with life is a dance ever new,
What a miracle!
It’s all in your care!
Human kind, you’re the focal point;
Nature is our home, it’s our own home.

Every beat of my heart wants to cry out loud:
Treat it tenderly!
Got to stand up for nature’s integrity
‘cause I am part of it!
Mountains, rivers, seas, - with every beauty,
Every beast;
Nature is my home, it’s my own home. (bis)

 

1_10 Un'altra umanità

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Un'altra umanità

"Ma dove andremo a finire se continua così?
si sente spesso dire dalla gente qua e là
Continua violenza, scandali, imbrogli e mali:
dove sono finiti i veri, grandi ideali?"
E' vero, il mondo oggi si dipinge a tinte scure,
si esaltano gli equivoci, le scene crude e dure,
soldi e facili successi col piglia, usa e getta.
Però, mi si permetta: non è questa la sola umanità.

Conosco un'altra umanità
quella che spesso incontro per la strada;
quella che non grida, quella che non schiaccia
per emergere sull'altra gente.
Conosco un'altra umanità
quella che non sa rubare per avere,
ma sarà contenta di guadagnare
il pane con il suo sudore.

Credo, credo in questa umanità (bis)
che vive nel silenzio, che ancora sa arrossire
sa abbassare gli occhi e sa scusare.
Questa è l'umanità che mi fa sperare.

Conosco un'altra umanità
quella che ora va controcorrente;
quella che sa dare anche la sua vita
per morire per la propria gente.
Conosco un'altra umanità quella che non cerca mai
il suo posto al sole quando sa che al mondo
per miseria e fame tanta gente muore.

Credo, credo in questa umanità (bis)
che abbatte le frontiere, che paga di persona,
che non usa armi, ma sa usare il cuore.
questa è l'umanità che crede nell'amore. (bis)

1_11 Give love

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Give love

You may happen to be in a place
Where you feel like you’re closed
In a cage all you see are but empty faces
Hopes are gone, smiles have faded.
But you’ve got a great dream deep inside
(got a great dream inside)
You wanna world vast and wide
Where teh people don’t hide with the night
(where people don’t hide, don’t hide with the night)
You need light (you need)
To live better. (light, light)
There’s no time to be wasted oh…
Better get started!


Love lives in your heart
This is the secret
Look all around you
follow your dream.

Give love every single moment
You’ll find your world new
Fight fight go against the current
You find yourself true. (bis)


With love no mountain’s too high to be climbed
(no mountain’s too high)
We can ride on our rainbows
And leave our past far behind.
(on our rainbows we ride, flying high in the sky)
Love  gives light, (gives light)
Love is the answer, (light, light)
There’s no time to be wasted oh…
Better get started!

Love lives…

Give love…(bis)

 

1_12 Chi?

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Chi?

Filtra un raggio di sole
fra le nubi del cielo
strappa la terra al gelo
e nasce un fiore.
E poi mille corolle
rivestite di poesie
in un gioco d’armonia
e di colori.
Ma chi veste i fiori dei campi?
Chi ad ognuno dà colore?

Va col vento leggera
una rondine in volo
il suo canto sa solo
 di primavera.
E poi intreccio di ali
come giostra d’allegria
mille voli in fantasia
fra terre e mari.
Ma chi nutre gli uccelli del cielo?
Chi ad ognuno dà un nido? Chi?

Tu, creatore del mondo
tu, che possiedi la vita
tu, sole infinito
Dio amore.
Tu, degli uomini padre
tu, che abiti il cielo
tu, immenso mistero
Dio amore.

Un’immagine viva
del creatore del mondo
un riflesso profondo
della sua vita,
l’uomo, centro del cosmo,
ha un cuore per amare
e un mondo da plasmare
con le sue mani.
Ma chi all’uomo ha dato la vita?
Chi ha lui ha dato un cuore? Chi?

Tu, creatore del mondo

 

1_13 Nascerà

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: B. Enderle

Nascerà

Non c'è al mondo chi mi ami,
non c'è stato mai nessuno
in fondo alla mia vita, come te.
E' con te la mia partita.
Come sabbia fra le dita
scorrono i miei giorni insieme a te.
Inquietudine o malinconia:
non c'è posto per loro in casa mia.
Sempre nuovo è il tuo modo di
inventare il gioco del tempo per me.

Nascerà dentro me,
sul silenzio che abita qui,
fiorirà un canto che
mai nessuno ha cantato per te.

Se la strada si fa dura, come posso aver paura?
Nel buio della notte ci sei Tu.
Se mi assale la fatica di cancellare la sconfitta,
dietro ogni ferita sei ancora Tu.
E' una cosa che non mi spiego mai:
cosa ho fatto perché Tu scegliessi me?
Cosa mai dirò quando mi vedrai,
quando dai confini del mondo verrai?

Nascerà dentro me

 

1_14 Il banditore di pace

Musica:


Il banditore di pace

 

2_01 No violence

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

No violence

Ora sei qui
dopo giorni di stress in città,
cerchi anche tu
le tue ore di serenità.
Fischia l’arbitro e… via!
L’emozione ti dà una grande euforia
non sai come finirà.
Hai voglia di gridare.
Oh, oh, oh…

Questo è un gioco, lo sai
non scaldarti di più.
Per chiunque vincerà
puoi cantare con noi.
Oh, oh, oh…

Vogliamo che
questo stadio non diventi un ring.
La civiltà della pace
comincia da qui.
La due squadre laggiù
non dividano mai,
l’amicizia così
potrà dare anche a noi
un giorno più sereno.
Oh, oh, oh…

Questo mondo non avrà
più barriere se lo sport
per la pace costruirà
una strada già fra noi.
Oh, oh, oh…

 

2_02 Smiling faces

Testo: V. Ciprì
Musica: G.P. Balduzzi - B. Enderle

Smiling faces

Ora sei qui
dopo giorni di stress in città,
cerchi anche tu
le tue ore di serenità.
Fischia l’arbitro e… via!
L’emozione ti dà una grande euforia
non sai come finirà.
Hai voglia di gridare.
Oh, oh, oh…

Questo è un gioco, lo sai
non scaldarti di più.
Per chiunque vincerà
puoi cantare con noi.
Oh, oh, oh…

Vogliamo che
questo stadio non diventi un ring.
La civiltà della pace
comincia da qui.
La due squadre laggiù
non dividano mai,
l’amicizia così
potrà dare anche a noi
un giorno più sereno.
Oh, oh, oh…

Questo mondo non avrà
più barriere se lo sport
per la pace costruirà
una strada già fra noi.
Oh, oh, oh…

 

2_03 Coloured spots

Musica: G. Balduzzi - B. Enderle


Coloured spots

 

 

2_04 Non venirmi a dire

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Non venirmi a dire

Che cosa porti in quella valigia
Mercante senza scrupoli?
Che occhi nascondi ditro agli occhiali,
Occhiali impenetrabili?
Non venirmi a dire che
Qualcuno ha bisogno di te;
Non venirmi a dire che
Stai favorendo lo sviluppo.

Di che sangue è fatta quella valigia,
Valigia senza scrupoli,
Freddo mercante  dagli occhi neri,
Marcante impenetrabile?
Non venirmi a dire che
La guerra è indispensabile;
Non venirmi a dire che
La medicina è il terrorismo.

Cosa hai seminato in quella terra?
Cos’hai distribuito a quelle mani?
Non hai polvere di terra buona fra le unghie,
Ma polvere da sparo;
Non hai raccolto grano nella calda estate,
Ma vento di morte.

Cos’hai nella testa oltre agli occhiali,
A quegli occhiali lucidi
Quando vendi l’odio a caro prezzo,
Mercante di miserie?
Non venirmi a dire che
È il progresso a farti così;
Non venirmi a dire che,
Che la paura fa la pace.

Di che colore è la tua coscienza,
Di che colore sei
Quando compri la vita di chi ha fame,
Mercante di illusioni?
Non venirmi a dire che
Combattere fa dignità,
Non venirmi a dire che
La storia ti darà ragione.

Cosa hai seminato…

 

2_05 Infinito

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Infinito

E mi assale un’improvvisa nostalgia
mi rapisce un’infinita nostalgia
del tuo mondo che ora, qui
sogno meraviglioso è
del tuo mondo che, lo so,
vive dentro di me.

Dolcemente, il canto di una poesia
come un’onda mi chiama e mi trascina via
verso un tempo che avrà
dimensioni di eternità.
La tua voce, eco in me,
dentro l’immensità.

Nell’infinito la mia vita
una scia, una stella chiara
un attimo d’amore e di dolore.
Nell’infinito la mia vita
un volo verso l’alto.
Non posso non cantare per amore.

E mi assale un’improvvisa nostalgia
mi rapisce un’infinita nostalgia
del tuo mondo che ora, qui
sogno meraviglioso è
del tuo mondo dentro me
eco d’immensità.

Nell’infinito la mia vita

 

2_06 Come un'aquila

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Come un'aquila

L’aquila perde quota e cade giù,
l’ala si è spezzata, non batte più.
In vortici confusi scende giù dal cielo,
fra le piume scompigliate ora scende il gelo.
E a terra guarda tra le spine in alto lassù
la libertà e le vette che non ha più.

E’ un’aquila ferita l’anima mia
quando l’innocenza se ne va via.
Non riesco a trovare pace dentro me,
c’è un tarlo che mi rode, non so perché.
La vita appare senza senso, non ho libertà,
mi lega una catena alla mia vanità.

Sembra tutto un caos,
non ci vedo più,
non capisco più.
Perché questo buio. Perché?

Tu hai fatto il nostro cuore per te
e il nostro cuore non ha pace
se non riposa in te.
Tu, Dio
ci hai fatti per la luce e verità
ed è soltanto là
tutta la nostra vita.

L’aquila vuole ancora volare via:
respira fra le vette l’anima mia.
Non cerca in sogni e glorie la felicità,
ma abbraccia altri orizzonti di libertà.
E in alto un vento di purezza la solleverà,
in volo verso il sole sempre correrà.

Il passato ormai
non ricorda più,
non esiste più:
vola sempre più in alto. Lassù.

Tu hai fatto il nostro cuore per te
… 

 

2_07 Oltre il dolore

Musica:

Oltre il dolore

 

2_08 Per me

Testo:
Musica:

Per me

 

2_09 Danza della gioia

Musica:

Danza della gioia

 

2_10 Come un grande fiume

Testo: V. Ciprì - C. Casucci
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Come un grande fiume

E’ come un grande fiume
che corre verso il mare
ci trascina via
cresce dentro noi
e nessuno lo potrà fermare.

E’ una civiltà
una nuova melodia
si fa strada ormai
fa parte di noi.
Non la senti anche tu?
E’ già nell’aria.

Costruire qui insieme
una via di pace
non è un sogno, no
con voi lo vedo già.
E’ un’alba nuova che
risplenderà per noi
forza del futuro
che è già qui.

 

2_11 La pace verrà

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

La pace verrà

Pace!
Da sempre attesa, da sempre sperata
come si attende la pioggia
sulla terra assetata
dopo mesi di arsura.
La pace verrà
e fiorirà dalle nostre mani,
se avrà trovato posto già dentro di noi.
E verrà presto, domani,
se sapremo fare nostre
le necessità di chi vive
o passa accanto a noi.
Se sapremo fare nostro il grido degli innocenti.
Se sapremo fare nostra l’angoscia degli oppressi.

Pace!
Da sempre amata, da sempre desiderata
come si desiderano le voci
della propria casa lontana.
La pace verrà
se avremo posto nella nostra casa
per chi non ha un tetto o una patria.
Se avremo posto nel nostro cuore
per chi non ha affetto o muore solo.
Se avremo tempo nel nostro giorno
per un disperato da ascoltare.

Pace!
Da sempre sospirata, da sempre cercata
come si cerca il perdono
sulle labbra del padre mentre muore.
La pace verrà
se non cederemo alla provocazione.
Se sapremo sanare ogni divisione.
Se saremo uniti con tutti:
uniti per la vita, contro la morte.

Pace!
Da sempre amata, da sempre attesa
come si attendo un dono
nel giorno di festa.
La pace verrà
e sarà un dono di Dio.
La pace verrà e sarà
il frutto più vero dell’unità,
dell’armonia fra i popoli

 

2_12 Hopes of peace

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Hopes of peace

Senti il cuore della tua città
batte nella notte intorno a te,
sembra una canzone muta che
cerca un'alba di serenità.

Semina la pace e tu vedrai
che la tua speranza rivivrà;
spine tra le mani piangerai,
ma un mondo nuovo nascerà.

Sì, nascerà il mondo della pace;
di guerra non si parlerà mai più.
La pace è un dono che la vita ci darà,
un sogno che si avvererà.

russo


inglese

Open wide the vision of your world
Feel the love that reigns in everything
Now it your chance to start again
Breath in hopes of peace of light of love

Sì, nascerà il mondo della pace...

testo in cinese

testo in arabo 

Sì, nascerà il mondo della pace...

spagnolo 

Abre el horizonte entorno a ti
Siente el latido del amor
Ahora es el momento de empezar
Una senda de paz de luz y de amor

 

Semina la pace e tu vedrai
che la tua speranza rivivrà;
spine tra le mani piangerai,
ma un mondo nuovo nascerà.

Subscribe our newsletter!
Please wait

This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy.
By using this website or closing this message, you are agreeing to our Cookies notice.