Discografia

 

____________

 

 

Titolo: Zenit

Anno: 2005

Supporto: CD

Casa editrice: Città nuova

 

 

01 Musica dell'anima

Testo: G.P. Balduzzi - V. Ciprì
Musica: G.P. Balduzzi - B. Enderle

Musica dell'anima

C’è una musica, una musica
una musica nell’aria
che si sente fra le foglie
se ti fermi ad ascoltarla
è la musica dell’anima
una musica infinita
sta suonando nella testa
sta nascendo fra le dita.

Sono lacrime e silenzio
sono gioie ed emozioni
che si fondono in un coro
e poi diventano canzoni
è qualcosa che ti spinge
a stare in piedi contro il vento
a cercare nelle cose spente
ancora un nuovo senso.

C’è una musica, una musica


Si raccoglie sulle rive
dentro i giochi dei bambini
quando il battito del cuore
è un tempo che non ha confini
ce l’hai dentro come il sogno
di una perla e una conchiglia
un messaggio già lanciato
chiuso in fondo a una bottiglia.

C’è una musica, una musica


C’è una musica, una musica
una musica nell’aria
non occorre andar lontano
per riuscire a conquistarla
è la musica dell’anima
la musica presente
sta cantando nella vita
sta correndo fra la gente.

 

02 Cerco la tua voce

Testo: C. Casucci - V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Cerco la tua voce

Dove sei perché non rispondi?
Vieni qui dove ti nascondi?
Ho bisogno della tua presenza
è l'anima che cerca te.

Spirito che dai vita al mondo
cuore che batte nel profondo
lava via le macchie della terra
e coprila di libertà.

Soffia vento che hai la forza
di cambiare fuori e dentro me
questo mondo che ora gira
che ora gira attorno a te.

Soffia proprio qui fra le case
nelle strade della mia città
tu ci spingi verso un punto che
rappresenta il senso del tempo
il tempo dell'unità.

Rialzami e cura le ferite
riempimi queste mani vuote
sono così spesso senza meta
e senza te cosa farei?

Spirito oceano di luce
parlami cerco la tua voce
traccia a fili d'oro la mia storia
e intessila d'eternità.

Soffia vento che ...

 

03 Sognando

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Sognando

Sognando ad occhi aperti
vedevi un orizzonte misterioso
oltre quel muro verde,
oltre quel fiume silenzioso.
Il cuore tuo spaziava
oltre il riflesso delle sponde blu,
seguiva un richiamo
che allora non comprendevi tu.

Nell'etere una mano
portava la tua vita su alte cime,
verso terre lontane,
verso una storia senza fine.
Così la tua avventura
volava oltre la tua fantasia;
viaggiavi sul crinale di luce
che intrecciava la tua vita.

Come un fiore raro
qualcuno ti ha raccolto
e verso un orizzonte immenso ti porterà.
Fiore che morendo
in stella viva si trasformerà:
viva come il sole,
stella come il sole sarà.

Sognando ad occhi aperti
quell'orizzonte non è più lontano,
lo sguardo tuo si perde
nel cielo che ti porge la sua mano.
La storia tua continua
solcando le onde dell'eternità
seguendo quel richiamo
che nelle note sue ti porterà.

Come un fiore raro

 

 

04 Un'altra umanità

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Un'altra umanità

Ma dove andremo a finire se continua così?
si sente spesso dire dalla gente qua e là
Continua violenza, scandali, imbrogli e mali:
dove sono finiti i veri, grandi ideali?"
E' vero, il mondo oggi si dipinge a tinte scure,
si esaltano gli equivoci, le scene crude e dure,
soldi e facili successi col piglia, usa e getta.
Però, mi si permetta: non è questa la sola umanità.

Conosco un'altra umanità
quella che spesso incontro per la strada;
quella che non grida, quella che non schiaccia
per emergere sull'altra gente.
Conosco un'altra umanità
quella che non sa rubare per avere,
ma sarà contenta di guadagnare
il pane con il suo sudore.

Credo, credo in questa umanità
che vive nel silenzio, che ancora sa arrossire
sa abbassare gli occhi e sa scusare.
Questa è l'umanità che mi fa sperare.

Conosco un'altra umanità
quella che ora va controcorrente;
quella che sa dare anche la sua vita
per morire per la propria gente.
Conosco un'altra umanità quella che non cerca mai
il suo posto al sole quando sa che al mondo
per miseria e fame tanta gente muore.

Credo, credo in questa umanità
che abbatte le frontiere, che paga di persona,
che non usa armi, ma sa usare il cuore.
questa è l'umanità che crede nell'amore.

 

05 Angeli

Testo: G. Balduzzi - V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Angeli

Scenderà come la pioggia sull’erba arida
come pioggia benedetta sui campi
splenderà come la luna da dietro la collina
che rischiara questa notte tiepida.
Nei suoi giorni abbonderanno la pace e la poesia
finché non si spenga il mondo
mieteremo grano e vino la vigna stillerà
di banchetti e feste il canto salirà.

Angeli, angeli
per rifugiarsi sotto le ali
angeli manderà
per cancellare tutti i mali.

Canterà come un torrente tra i ciottoli e la rena
come fiume travolgente dai monti
sorgerà come un pallido sole verso est
che riscalda questo suolo gelido
spezzerà catene dure di antica prigionia
per chi ancora aspetta il giorno.
Nelle notti ascolteremo canzoni e melodie
fino a che l’aurora ci sorprenderà.

Angeli, angeli
per rifugiarsi sotto le ali
angeli manderà
per cancellare tutti i mali.

 

06 I suoi grandi perchè

Testo: Zappalà
Musica: Mancuso

 I suoi grandi perchè

Un bambino
Si stringe alla sua mamma
Poi serio le domanda
I suoi grandi perché:
Mamma
Perché a notte è scura?
Perché mi fa paura
Se tu non sei con me?

Perché nella notte è spento il sole?
Perché?!

Un bambino
Si stringe alla sua mamma
Poi serio le domanda
I suoi grandi perché:
Mamma
Perché a notte è scura?
Perché mi fa paura
Se tu non sei con me?

Perché nella notte è spento il sole?
Perché son cadute quelle foglie?
Perché tante lacrime che scendono dal cielo?
Perché quel bambino ha il viso nero?
Perché non lo lasciano giocare?
Perché quando i grandi fanno guerra poi si muore?

La, la, la, la…

Caro, risponde la sua mamma,
di notte il sole dorme per far dormire te.
Se vedi la notte tanto scura
Non devi aver paura io son vicino a te.

Vedrai come tornano le foglie
ritornerà tra gli uomini l’amore
e si giocherà bianchi e neri nella pace sotto il sole.
Vedrai come tornano le foglie
ritornerà tra gli uomini l’amore
e si giocherà bianchi e neri nella pace sotto il sole.

La, la, la, la…

 

07 You came by my way

Testo: V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

You came by my way

You came by my way
And you cheered my life
In just a short time
Our paths merged into one.

We may drift apart
Yet you'llalways be near
In two different worlds
But our life remains the same.

Love is the life we're living
For us the only way
This feeling of oneness with you
Brings to us heaven on earth.

Our friendship has taken a new meaning
We may not see each other for long
But I know that we have loved
And his means the most
This means the most to me.

 

08 Desolata

Testo:V. Ciprì
Musica: N. Mancuso

Desolata

La brezza sfiora lieve
la tua veste, le tue guance,
ondeggia tra figure ritte in piedi
come statue.
Dopo il grido divino di mondo,
è sceso il silenzio.

Nell'aria non c'è una voce ormai,
è tutto compiuto.
Nell'aria non c'è un lamento ormai,
ha vinto la morte.
Il tuo sguardo è fermo su quel corpo
irrigidito e solo.
Il mondo si è fermato.

Desolata, Maria,
vieni a casa mia.

Madre, ti custodirò nella mia casa:
madre, il tuo dolore
entrerà nella mia casa:
madre, io ti onorerò
con tutta la mia vita;
madre, sei il più grande dono
del mio Signore.


Maria! 

                        E la terra trema.
Le guardie hanno paura

                        E la terra trema.
Io sono al tuo fianco.

                        E la terra trema.
Quell'uomo era davvero Dio

                        E la terra trema.
Le rocce si spaccano

                        E la terra trema.
Il santuario trema.

                        E la terra trema.

Madre, sto vicino a te.

                        E la terra trema. E la terra trema.
Desolata, Maria,
vieni a casa mia.

 

09 Sei fatto per amare

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

 

 Sei fatto per amare

 

Guarda sotto i tuoi piedi se c’è
c’è acqua di palude
che ti risucchia giù.
Guarda sotto i tuoi occhi se c’è
c’è una fitta nebbia
che non sopporti più.

Guarda sotto il tuo campo se c’è
c’è una pianta secca
che non fiorisce più.
Guarda sotto il tuo cielo se c’è
c’è una stella smorta
che non riscalda più.

Guarda fra le tue strade se c’è
c’è un fiume di gente
che forse aspetta te.
Guarda dentro il tuo cuore se c’è
c’è una voglia di dare
che cresce sempre più.
 
No, non fermarti qui!
Tu sei fatto per qualcosa di più.

Come l’acqua c’è per dissetare,
come il fuoco è fatto per bruciare,
tu sei fatto per amare.
Come gli occhi sono per vedere
e la bocca è fatta per parlare,
tu sei fatto per amare.
Sei fatto per amare.

 

Guardati dalle iene perché: loro fanno la festa
se non sei vivo tu. Guardati dai pirati perché:
danno in bocca agli squali se non li vinci tu.
No, non fermarti qui! Tu sei fatto per qualcosa di più.

Come l’acqua c’è per dissetare...

 

10 Resta qui con noi

Testo: V. Ciprì
Musica: B. Enderle

Resta qui con noi

Le ombre si distendono scende ormai la sera
e si allontanano dietro i monti
i riflessi di un giorno che non finirà,
di un giorno che ora correrà sempre
perché sappiamo che una nuova vita
da qui è partita e mai più si fermerà.

Resta qui con noi il sole scende già,
resta qui con noi Signore è sera ormai.
Resta qui con noi il sole scende già,
se tu sei fra noi la notte non verrà.

S'allarga verso il mare il tuo cerchio d'onda
che il vento spingerà fino a quando
giungerà ai confini di ogni cuore,
alle porte dell'amore vero;
come una fiamma che dove passa brucia,
così il Tuo amore tutto il mondo invaderà.

Resta qui con noi ...

Davanti a noi l'umanità lotta, soffre e spera
come una terra che nell'arsura
chiede l'acqua da un cielo senza nuvole,
ma che sempre le può dare vita.
Con Te saremo sorgente d'acqua pura,
con Te fra noi il deserto fiorirà.

Resta qui con noi...

 

11 Lavori in corso

Testo: C. Casucci - V. Ciprì
Musica: G. Balduzzi - B. Enderle

Lavori in corso

C’è bisogno di silenzio, c’è bisogno di ascoltare
c’è bisogno di un motore che sia in grado di volare
c’è bisogno di sentire, c’è bisogno di capire
c’è bisogno di dolori che non lasciano dormire
c’è bisogno di qualcosa, c’è bisogno di qualcuno
c’è bisogno di parole che non dice mai nessuno.

C’è bisogno di fermarsi, c’è bisogno di aspettare
c’è bisogno di una mano per poter ricominciare
c’è bisogno di domande, c’è bisogno di risposte
c’è bisogno di sapere cose sempre più nascoste
c’è bisogno di domani, c’è bisogno di futuro
c’è bisogno di ragazzi che sono al di là del muro.

C’è bisogno di un amore vero
c’è bisogno di un amore grande
c’è bisogno di un pezzo di cielo
in questo mondo sempre più distante.

C’è bisogno di silenzio, c’è bisogno di ascoltare
c’è bisogno di un motore che sia in grado di volare
c’è bisogno di sentire, c’è bisogno di capire
c’è bisogno di dolori che non lasciano dormire
c’è bisogno di qualcosa, c’è bisogno di qualcuno
c’è bisogno di parole che non dice mai nessuno.
C’è bisogno di un amore vero
c’è bisogno di un amore immenso
c’è bisogno di un pezzo di cielo
in questo mondo che ritrovi senso.

Abbiamo visto cose nuove
abbiamo fatto tanta strada
ma il mondo che verrà domani
resta un’impresa da titani
siamo tutti adesso importanti
siamo tutti un po’ più attori
in questi grandi lavori in corso.

C’è bisogno di un amore vero
c’è bisogno di un amore grande
c’è bisogno di un pezzo di cielo
in questo mondo sempre più distante.
C’è bisogno di un amore vero
c’è  bisogno di un amore amore
c’è bisogno di un pezzo di cielo
in questo mondo che abbia più colore.

C’è bisogno di memoria, c’è bisogno di pensare
c’è bisogno di coraggio, c’è bisogno di sognare.


Subscribe our newsletter!
Please wait

This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy.
By using this website or closing this message, you are agreeing to our Cookies notice.