News

Concerto alla periferia nord di Napoli:

Percorsi di speranza e di solidarietà...

“Conosco un’altra umanità  che abbatte le frontiere, che paga di persona,
che non usa armi, ma sa usare il cuore...


Queste le parole di una canzone del Gen Rosso che Annalisa Durante, la quattordicenne vittima innocente nel 2004 di un agguato di camorra a Forcella, aveva riportato sul suo diario.

E questa canzone è stata tra i brani proposti domenica 1 luglio 2007 alle 21.15 dai componenti di questo originale gruppo musicale, presso l’Opera don Guanella di Miano che inaugurava le attività estive destinate ai ragazzi della zona.

Artisti provenienti da diverse nazioni hanno dato vita sul palco, attraverso la musica, a quei valori di pace e solidarietà di cui si fanno diretti ambasciatori.

Già l’anno successivo alla morte di Annalisa, il Gen Rosso si era esibito proprio a Forcella, a sostegno di quella coscienza sociale risvegliatasi subito dopo la tragedia. Ed ancora oggi la band musicale intende dar luce alla testimonianza di chi, come Annalisa, ha saputo contribuire al risveglio del suo quartiere e della sua città, soprattutto l’area nord, con i quartieri di Secondigliano, Scampia e Miano. Ma proprio qui, al di là del degrado e della solitudine istituzionale, operano realtà sociali ai limiti della sopravvivenza, la Napoli che resiste. Il concerto di domenica ne era  l’esempio tangibile, è voleva “solo amplificare il positivo che c’è già in ogni persona”.

“Conosco un’altra umanità quella che sa dare anche la sua vita per morire per la propria gente”.

Semplici stralci di una canzone, segnata tra le pagine di un diario su cui una adolescente confidava i suoi segreti ed i suoi desideri? O forse difficile speranza che sopravvive in ognuno, come il fuoco sotto la cenere?
                                                                                                                          Claudia  Procentese

 

543e453aeb6cd
543e481fcf94b
543e44676d32c

Iscriviti alla nostra Newsletter
Please wait

Questo sito usa i cookie per garantire una migliore qualità del servizio agli utenti. Continuando la navigazione, si considera implicitamente accettato il loro utilizzo.